IMG_0097
Categoria:
Festival della Letteratura - Giovani e adulti
Data:
Venerdì 18 Giugno 2021
Luogo:    
Gelateria Costantin
Data:    
Venerdì 18 giugno 2021
Orario:    
18.30
Ingresso:    
Limitato, per partecipare iscriversi seguendo il link in descrizione
Presentazione del libro "La forma del silenzio" di Stefano Corbetta

 

Per partecipare, iscriversi compilando il seguente modulo: https://forms.gle/gcNaLHzRc17EK2ut6

Leo ha sei anni. È nato sordo, ma la sua infanzia scorre serenamente. Con la sua famiglia, Leo parla la Lingua dei Segni, e quella degli affetti, che assumono forme inesplorate nei movimenti delle mani dei genitori e della sorella Anna. Ma è giunto il tempo della scuola e Leo viene mandato lontano da casa, a Milano, in un istituto che accoglie bambini come lui. Siamo ai tempi in cui nelle scuole è vietato usare la Lingua dei Segni. All'improvviso per Leo la vita diventa incomprensibile, dentro un silenzio ancora più grande di quello che ha vissuto fino a quel momento. Poi, in una notte d'inverno del 1964, Leo scompare. A nulla servono le ricerche della polizia: di Leo non si ha più notizia. Diciannove anni dopo, nello studio della sorella Anna, si presenta Michele, un compagno di Leo ai tempi della scuola. E inizia a raccontare la sua storia, partendo da quella notte d'inverno. (Edizioni Ponte alle Grazie)

"Corbetta mette in scena temi importanti come il legame tra un fratello e una sorella più grande, il senso di colpa e impotenza, l’amore e il tradimento, un conflitto non ben dichiarato con i genitori, la paura e il pudore  di confessare e ammettere le proprie fragilità. Tanti gli argomenti trattati con delicatezza e profonda sensibilità che sicuramene lasciano al lettore la possibilità di riflettere  sulla vita, la sua precarietà e l’essere così inaspettata." - Anna Chiara Stellato, Rivista Grado Zero

STEFANO CORBETTA

Stefano Corbetta è nato a Milano nel 1970. Accanto alla professione di arredatore di interni, ha affiancato negli anni esperienze in ambiti diversi: la musica jazz, il teatro, la scrittura. Ha tenuto laboratori di scrittura in alcune scuole dell’area milanese, a Torino e nel Veneto. Ha esordito nel 2017 con il romanzo "Le coccinelle non hanno paura" (Morellini). "Sonno bianco", il suo secondo romanzo, è uscito per HACCA nel settembre 2018 ed è stato candidato tra le proposte per il Premio Strega. Sempre nello stesso anno è stato incluso nella antologia "Lettera alla madre" (Morellini). Nel 2019 ha scritto due racconti che sono stati inclusi nella raccolta "Polittico" (Caffèorchidea) e "Mosche contro vetro" (Morellini). La forma del silenzio, il suo terzo romanzo, è uscito il 27 agosto del 2020 per Ponte alle Grazie.

GELATERIA COSTANTIN

L’attività di gelatieri artigiani della famiglia Costantin inizia nel 1925 per volere del fondatore Fortunato Costantin, originario della Val Zoldana, un luogo nel cuore delle Dolomiti che ha fatto conoscere il gelato artigianale in tutto il mondo. I primi quarant’anni di attività sono trascorsi con la vendita del gelato effettuata su tricicli a pedale equipaggiati di “sorbettiere” con ghiaccio e sale per mantenere la temperatura sottozero. Dal 2014 la Gelateria Costantin è riconosciuta come negozio storico, prestigioso riconoscimento a livello regionale per i luoghi storici del commercio in attività da almeno cinquant’anni. Oltre cento coppe diverse di gelato sono create dai Maestri Gelatieri nel loro laboratorio che, non dimenticando le lavorazioni tradizionali, è al contempo innovativo nella scelta dei macchinari più evoluti.

Per l’incontro con Stefano Corbetta, ospite di venerdì 18 giugno, Costantin propone FRANZ LISZT: aperitivo al bicchiere a scelta, stuzzichini salati e per finire, naturalmente, sorbetto di frutta su stecco oppure doppio gelato in cono o coppa (offerta Festival: 10,00 euro).

Sito web: https://gelateriacostantin.it/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Gelateria-Costantin-841897672546295

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/costantin_gelateria/


Altre date

  • Venerdì 18 Giugno 2021

Powered by iCagenda